Che rapporto hai IMMAGINE PRINCIPALE

Preferisci riprendere che essere ripresa? Ti senti imbarazzata e impaurita davanti all’obiettivo? Questi sono sintomi di bassa autostima in un mondo in cui l’immagine di sé è sovraesposta.

IMMAGINE SOVRAESPOSTA

Facebook, Instagram, foto di famiglia, selfie, video chiamate, corsi on-line, in quest’epoca non possiamo più nascondere la nostra immagine.

Mostrarsi è diventato il mantra dei giorni nostri.

E se sei una professionista è ancora peggio. Vuoi ottenere maggiore visibilità? Devi dare priorità ai contenuti video, lo dicono tutti, guarda Marco Montemagno!

Insomma, se hai un business o se hai una vita sociale devi metterci la faccia.

Ma non è così facile giusto?

Molti non sopportano di farsi fotografare, altri registrano 50 video e nessuno dei 50 va bene, molti non mettono nemmeno la propria foto sui profili social.

Cosa significa tutto questo?

Significa mancanza di fiducia in se stesse!

Ci si sente inadeguate, imperfette, come se si perdesse il controllo della propria immagine.

Quando abbiamo un’immagine di noi congelata, come in una foto o in un video, iniziamo a giudicarci senza pietà, a sabotarci. Soprattutto inizia quella fase in cui ci paragoniamo all’amica, all’attrice famosa, vogliamo uguagliare altre persone che di uguale a noi hanno ben poco.

Per non parlare della paura incontrollata del giudizio degli altri che va ad ingrossare le fila delle nostre “menate” interiori.

RIFAI PACE CON LA TUA IMMAGINE

C’è un fenomeno sempre più diffuso, cioè il “selfie allo specchio”. Perché?

Perché la nostra immagine “dello specchio” è ritenuta quella migliore, d’altronde è quella che vediamo più spesso.

In uno studio del 1977 , i ricercatori dell’Università del Wisconsin-Milwaukee hanno chiesto ai soggetti di guardare due immagini di se stessi e scegliere quella che preferiscono.

Ecco il problema: le immagini erano identiche, ma la seconda era speculare.

I partecipanti allo studio hanno scoperto di preferire la copia speculare della loro foto all’originale.

Al contrario, quando guardavano le foto di amici e persone care, preferivano l’originale alla copia speculare.

La loro spiegazione era semplice.

Preferiamo vedere immagini speculari di noi stessi perché è così che normalmente ci vediamo: in uno specchio.

Passiamo le nostre intere vite a guardarci allo specchio.

E poiché gli esseri umani non sono simmetrici, la versione di noi stessi che vediamo in uno specchio è leggermente diversa dalla versione che le altre persone vedono quando ci guardano.

Quindi, quando guardiamo una foto o un video di noi stessi, che non è un’immagine speculare, il nostro cervello dice automaticamente “quella persona non è familiare”.

Lo stesso vale quando vediamo i nostri cari allo specchio, non sembrano a posto perché sono al contrario.

Guardarci allo specchio è semplicemente un’ABITUDINE, invece vederci in foto o in un video non lo è ancora..

E’ tutta una questione di abitudine!

L’unica soluzione è FARE, FARE, FARE.

Fai foto, registra video e poi riguardati e … piantala di giudicarti!

Fai diventare un’abitudine guardarti in foto, in video.

Esercitati a prendere il tuo spazio, non continuare a rimandare perché così facendo rischi di chiuderti sempre di più nel tuo guscio senza farti conoscere.

Hai il naso storto, le orecchie a sventola, i capelli grigi?! Meno male, era ora!!! Siamo stufi della FALSA perfezione che ci propinano TV, giornali e social, lo urlo con tutta me stessa:

VOGLIO VEDERE GENTE VERA E FIERA DI ESSERLO!

Guarda questo video pubblicitario della Dove: “C’è una grande differenza tra come ti vedi e come ti vedono gli altri. Con questo film scoprirai che sei più bella di quello che pensi.”

Quando ci guardiamo siamo solite notare ed INGIGANTIRE i difetti, storpiando la realtà.

Fidati degli altri!

SPUNTI DI RIFLESSIONE

Prima di specchiarti sorridi e pensa a qualcosa di bello.

Mettiti davanti allo specchio ed elenca i tre punti di forza del tuo fisico.

No insulti, no condanne !

AZIONE, AZIONE, AZIONE

La fototerapia può essere una soluzione: consiste in una o più sessioni fotografiche con un fotografo.

Registra con il cellulare un video al giorno, bastano 15 secondi, e poi, se vuoi, cancellalo.

Manda vocali su whatsapp invece di scrivere messaggi.

Cura l’autostima per il tuo benessere!

https://www.autostima360.it/autostima-per-il-benessere/

Scopri i miei servizi di coaching (https://www.autostima360.it/autostima-per-il-benessere/) per fare pace con la tua immagine e le tue emozioni e stare finalmente bene con te stessa.

Se hai consigli o suggerimenti per migliorare ancora di più il valore dei contenuti che questo Blog dona ai lettori, scrivimi sarò ben felice di leggere il tuo feedback.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi approfondire altri argomenti, scrivimi a barbara@autostima360.it o sulla pagina Facebook di @Autostima360. Per me sarà un piacere approfondire gli argomenti che ti possono aiutare ad essere più attiva e vitale.

La scrittura di questo articolo ha richiesto un lavoro di molte ore, se ritieni che possa essere utile a qualcuno condividilo sui tuoi canali social.

Categorie
EBOOK Autostima360 - copertina
eBook "Autostima360"

PERCORSI DI COACHING

Rimani aggiornato

Richiesta aggiornamenti

No spam, cancellazione sempre gratuita

Condividi sui social

Informazioni sugli autori del Blog

Barbara Martini

Life Coach

Maria Elena Tosatto Life Coach - Autostima360

Maria Elena Tosatto

Life Coach

Matteo Rocca

Life & Business Coach

AUTOSTIMA360

Più fiducia e sicurezza in te!

La potenza del Life Coaching per potenziare l’autostima.

Aiutiamo le persone ad avere più autostima per avere più risultati e vivere meglio

RISORSE GRATUITE

Test "Scopri il tuo livello di Autostima" e EBook "Autostima360"

ARTICOLI DEL BLOG

I migliori articoli per potenziare l'autostima

VIDEO-CORSI

Impara come avere più Fiducia e Sicurezza in Te

PERCORSI DI COACHING

Un Life Coach per il tuo benessere e i tuoi risultati

Inoltre..

Articoli Simili

come ti relazioni con te stessa?

Come ti relazioni con te stessa?

Troppo spesso siamo più bravi e portati a migliorare la nostra relazione con gli altri, a fare corsi di comunicazione efficace, a chiederci perché lei

Che rapporto hai IMMAGINE PRINCIPALE

Che rapporto hai con foto e video

Preferisci riprendere che essere ripresa? Ti senti imbarazzata e impaurita davanti all’obiettivo? Questi sono sintomi di bassa autostima in un mondo in cui l’immagine di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *